Back to Question Center
0

Tra i beni di lusso, il profitto Q1 di Prada, le vendite sono più forti

1 answers:
Among Luxurygoods, Prada’s Q1 Profit, Sales Are Strongest

Milano-Prada SpA ha riportato martedì un aumento del 14% nelle vendite e nei profitti del primo trimestre, fornendo al marchio italiano uno dei migliori report trimestrali nel settore dei beni di lusso.

Nel trimestre conclusosi il 30 aprile Prada ha registrato un aumento dell'utile netto a 138. 2 milioni di euro (circa $ 183,5 milioni) rispetto a 121,7 milioni del primo trimestre del 2012.

Net. le vendite salirono a 782. 3 miliardi di euro (circa $ 1 - sitios de hosting.04 miliardi) aiutati dagli aumenti delle vendite nella rete di negozi del marchio. Escludendo gli effetti valutari, le vendite sono aumentate del 15%.

Le vendite in Asia-Pacifico (Giappone escluso), che rappresentano il 40% dei ricavi, sono aumentate del 23% a 315 milioni di euro. Il mercato domestico italiano di Prada era in calo, mentre l'Europa era piatta e l'America è cresciuta del 23%.

Per categoria, le vendite di borse sono aumentate di quasi il 30% a 538 milioni di euro, mentre le calzature sono diminuite del 12% a 118 milioni di euro.

I risultati sono stati migliori dei risultati del primo trimestre dei suoi più grandi rivali Louis Vuitton e Gucci (Kering), che hanno riportato un rallentamento delle vendite in Asia, Europa e altri mercati chiave.

Ciononostante, la relazione di Prada non è stata all'altezza della stima media degli analisti che prevedeva un utile di 141 milioni di euro sulle vendite di 790. 3 milioni di euro.

"È ancora una prestazione solida, soprattutto considerando il contesto", ha detto David Da Maia, analista di Aurel BGC.

La performance di Prada era in rallentamento rispetto ai trimestri precedenti e si è rilevata alla fine del quarto trimestre quando la società ha registrato un aumento del 16%, meno della metà dell'incremento del 35% registrato nei nove mesi precedenti.

Vendite all'ingrosso di prodotti termoretraibili

Martedì, Prada, quotata alla borsa di Hong Kong, ha affermato che il suo continuo allontanamento dal mercato all'ingrosso è stato in parte responsabile della crescita più lenta.

Prada, tuttavia, ha accusato il rallentamento del suo spostamento verso le vendite al dettaglio e lontano dalle vendite all'ingrosso. Le vendite al dettaglio della società sono cresciute del 19% durante il trimestre e Prada ha aperto più di 20 negozi di marca finora quest'anno nell'ambito della sua strategia di espansione nei mercati emergenti del lusso come Brasile e Tailandia, compensando una riduzione della distribuzione all'ingrosso.

Le vendite all'ingrosso, invece, sono diminuite del 9% e continueranno "a diminuire di un'alta percentuale a una cifra quest'anno", ha detto la società, rilevando "nuovi conti e segnali di ripresa nel mercato statunitense. mitigato la contrazione nel canale "nel trimestre, ha detto Prada.

Per marca, il marchio Prada continua a crescere più velocemente, con un aumento del 18% da un anno fa a 638. 8 milioni di euro (circa $ 842,7 milioni), sostenuti dalle vendite al dettaglio nella Grande Cina e nelle Americhe.

Miu Miu ha avuto solo un aumento del 5% delle vendite e continua a sottoperformare, secondo Donatello Galli, chief financial officer.

Tale crescita è stata elusiva per gli altri nomi di proprietà del gruppo: Miu Miu e i marchi Car Shoe e Church molto più piccoli.

"Non pensiamo che quest'anno, a causa delle condizioni del mercato, sarà un punto di svolta per Miu Miu. Dobbiamo essere un po 'più pazienti ", ha detto Galli.

Prada ha detto che intende concentrare la sua prossima spinta al dettaglio in Medio Oriente e nelle Americhe per controbilanciare l'Europa tormentata dalla recessione e ridurre la dipendenza dall'Asia, dove la crescita si è stabilizzata.

April 5, 2018